fbpx

Le peggiori pratiche dei link sponsorizzati e come evitarli

Garantire un buon posto nei risultati di ricerca, preferibilmente nella prima pagina poiché la maggior parte degli utenti non va oltre, è l’obiettivo di qualsiasi azienda interessata ad avere una buona presenza digitale.

Ma, come abbiamo già detto, per ottenere questo risultato in modo naturale, devi investire nella strategia SEO. Anche così, i risultati non sono garantiti.

Infatti a questo punto entrano in scena i link sponsorizzati, consentendo di prendere una scorciatoia e assicurare un’evidenziazione nella parte superiore della pagina dei risultati di ricerca.

Per farlo, non è sufficiente solo investire denaro. Ci sono una serie di dettagli di cui dovresti essere a conoscenza. Altrimenti, il tuo investimento può essere sprecato.

Scopri quali sono le peggiori pratiche quando investi in link sponsorizzati e impara ad evitarli:

Scegli parole chiave generiche

Un errore comune è quello di non selezionare le parole chiave realmente correlate a ciò che si desidera pubblicizzare.

È necessario tenere a mente (come se fosse un mantra) che quanto più precise e coerenti sono le parole chiave di ciascun annuncio, tanto più i visitatori qualificati avranno il tuo link sponsorizzato e maggiore sarà la possibilità di conversione in vendite.

Esagerare il numero di parole chiave

Evita assolutamente di inserire migliaia di parole chiave per annuncio. Poche parole, segmentate e coerenti, portano risultati molto migliori. Una buona pubblicità ha, in media, 20 parole chiave.

Non creare pagine di destinazione

Un’altra cattiva pratica non è preoccuparsi di creare e testare pagine di destinazione per la campagna. Sei d’accordo sul fatto che non c’è niente di più noioso di una ricerca, cliccando sul link di ricerca e inserendo una pagina di errore o una homepage?

Dirigere l’utente verso una pagina che non ha nulla a che fare con ciò che cerca è un vero colpo al piede. Quindi, fai attenzione a testare ogni link, indirizzando il navigatore web alla pagina corrispondente a ciò che è pubblicizzato.

Non stipulare metriche e indicatori di successo

Per sapere se l’azione ha funzionato, devi misurare i risultati. Stipula un obiettivo di vendita per il periodo. Verifica attentamente se l’investimento sta davvero dando i suoi frutti.

Persistere negli errori

La tua campagna non funziona? Quindi è il momento di rivedere le tue parole chiave. Lo stesso sistema pubblicitario offre strumenti che ti aiuteranno a perfezionare meglio il tuo “vocabolario” mostrando i termini correlati e indicando quali sono i più ricercati e quali sono attualmente pubblicati.

Avete altri suggerimenti per cattive pratiche per i link sponsorizzati da condividere? Lascia il tuo commento qui.

Leandro De Aguiar è Founder di ComCart, lavora con e-commerce dal 1998, ha portato grandi e piccole realtà online.

Startuper con grande esperienze, guida ComCart nelle scelte strategiche di tecnologia e business development.

REALIZZA IL TUO E-COMMERCE E VENDI ONLINE

Lascia un commento