fbpx

Checkout: consigli utili e strategie per migliorarlo

checkout

“In media il 70% degli utenti che naviga sul tuo eCommerce abbandona il carrello della spesa”.

Sai che cosa si intende per “abbandono del carrello”?

L’abbandono del carrello, definito anche Browse Abandonment, è quel fenomeno che si verifica quando un utente, durante la scelta dei prodotti o al momento del checkout, decide di non acquistare più e abbandona il tuo sito.

La nota positiva è che questo fenomeno colpisce tutti i settori comportandosi in maniera differente per ognuno di essi. Questo perché tutte le aziende hanno processi di checkout e utenti differenti. Tuttavia, se per il cliente l’esperienza online diventa sempre più complessa e la fase di ricerca più lunga, il tasso di abbandono del sito aumenta.

Questo fenomeno rappresenta un grande problema nelle potenziali conversioni.
Le cause, però, non sono sempre facili da identificare.

L’abbandono del sito, infatti, può essere dovuto a diversi fattori:

  • una cattiva interfaccia utente
  • un flusso di checkout dispersivo
  • prezzi non chiari (ad esempio, le spese di spedizione)
  • poca affidabilità del marchio
  • opzioni di pagamento insufficienti

 

Ti do un po’ di numeri!

Alcuni studi affermano che il 75% degli utenti abbandona il carrello per continuare a cercare altri prodotti sul sito e conclude l’acquisto in tempi mediamente brevi.

Solamente il 2% degli utenti che atterrano su un sito per la prima volta concludono l’acquisto in un unico flusso di checkout. Al contrario, il 95% degli utenti che navigano per la prima volta in un sito non acquistano affatto.

Ora che abbiamo identificato alcune delle cause, ti darò dei piccoli consigli su come migliorare il processo di checkout del tuo eCommerce.

Prima di tutto, devi tenere a mente che molto raramente un consumatore acquista al primo impatto. Generalmente, infatti, occorrono almeno cinque contatti per convincere l’utente a comprare.

Ecco alcune sezioni che puoi migliorare affinché il tuo utente viva un’esperienza d’acquisto esaustiva:

  1. Velocizza il tuo sito 
    Avere un sito lento può aumentare il fenomeno dell’abbandono. In media, se le pagine di un sito non si caricano entro tre secondi, l’utente lo abbandonerà.Più il tuo eCommerce è veloce, migliore è la sua navigazione. Ottimizzare, quindi, i caricamenti delle rispettive pagine è fondamentale per il tuo sito. In particolar modo, per le immagini ti consiglio di inserirle in alta risoluzione ma a basso peso.
  2. Semplifica la procedura
    Il tuo utente tenderà ad abbandonare il sito se la procedura di checkout è dispersiva o troppo lunga.Accorcia il sistema di pagamento in un unico step. Oppure, valuta di offrire il checkout anche a coloro che non sono registrati. Questa può essere una soluzione per non scoraggiare l’utente al momento del checkout. E’ una spiacevole sorpresa trovare il modulo di registrazione una volta completato tutto il procedimento di checkout!

    Quando si verificano queste situazioni l’utente nel 95% dei casi abbandona il carrello.

  3. Offri metodi di pagamento alternativi
    È molto importante mettere a disposizione metodi di pagamento secondari. Un cliente, infatti, deve sentirsi a suo agio in ogni fase d’acquisto.Oggi, per fortuna, esistono diverse possibilità di pagamento come PayPal, Stripe, Google Pay, Apple Pay ecc.

    Ricorda: un utente che non ha la possibilità di pagare è un cliente perso per sempre.

  4. Offri incentivi
    Offri all’utente la possibilità di risparmiare. Offrire un servizio gratuito può sembrare uno svantaggio, ma questa potrebbe essere la soluzione vincente per fidelizzare un cliente.Esempio:
    – Spedizioni standard gratuite ma con costi aggiuntivi per i servizi premium
    – Spedizione gratuita in base alla quantità del prodotto ordinato o alla cifra stabilita

    Inserire piccoli incentivi ti sarà utili per acquisire nuovi clienti e fidelizzare i vecchi.

  5. Ispira fiducia
    Per un sito eCommerce la fiducia del cliente è fondamentale. Garantire un sito sicuro e rispettare i tempi di consegna prestabiliti sono elementi essenziali per confermare le aspettative dell’utente. Al tempo stesso, per acquisire nuovi clienti, punta sulle recensioni dei tuoi prodotti. Alcuni studi confermano, infatti, che un utente prima di acquistare un prodotto si informa principalmente tramite reviews e feedback.
  6. Punta sul mobile-friendly
    Oggi più dell’80% degli acquisti online avviene tramite smartphone. Da quando il cellulare è diventato di uso quotidiano la necessità di adattare gli eCommerce a questo trend è diventata fondamentale.Avere un sito ottimizzato per tutti i supporti tecnologici come pc, tablet e cellulare è vitale. Migliora la compatibilità del tuo sito con tutti i dispositivi in modo da incrementare le visite e le vendite.
  7. Email di abbandono del carrello
    Sai che l’email di abbandono del carrello determina molte conversioni?Questa piccola strategia farà in modo di riportare l’utente sul tuo sito e di convertirlo.
    È considerata una tattica latente e si attiva solo nel momento in cui un utente abbandona (per qualsiasi motivo) il carrello. Quando questo accade, dopo un paio di giorni il consumatore riceverà una mail di promemoria del carrello lasciato in sospeso.

 

Hai trovato interessante questo contenuto? Lascia un commento, ci piacerebbe ascoltare la tua opinione in merito!

Leandro De Aguiar è Founder di ComCart, lavora con e-commerce dal 1998, ha portato grandi e piccole realtà online.

Startuper con grande esperienze, guida ComCart nelle scelte strategiche di tecnologia e business development.

Ricevi aggiornamenti e novità con la nostra newsletter!


Ho letto e accetto i termini e le condizioni d'uso

Lascia un commento